venerdì 4 novembre 2011

I Cani (Recupero data)

Venerdi 23 Marzo @ Rivolta P.V.C
.
Via F.lli Bandiera, 45 - Marghera (VE)

I Cani L'ennesimo gruppo pop romano
(Recupero della data saltata causa maltempo l'11 febbraio)

Prima del concerto: Enver Dj-Set
Indie dancing, new rock revolution, French touch, club pop, blog music, electro

Ingresso 10 euro
Apertura cancelli ore 20.00
I Pariolini di diciott'anni e Wes Anderson: l'avventura de I Cani è cominciata così, con due canzoni pubblicate su Internet e nessuna informazione per il pubblico. L'attenzione è stata tanta fin da subito, ma è dal 18 aprile 2011, con la comparsa sul web di Velleità e l'annuncio di un album in uscita per 42 Records, che la giostra ha cominciato a girare e non si è più fermata.
Dieci mesi trascorsi tra voci incontrollate, conferme, smentite e un incredibile risposta da parte di pubblico e critica.
 Non ha più senso ormai parlare di “gruppo rivelazione”, “il caso discografico dell'anno”: I Cani sono I Cani. Una cosa che c'è ed è viva, presente, reale. 
Il loro “sorprendente album d'esordio” ha raggiunto risultati fuori dal comune, a cominciare dall'exploit nella top ten di iTunes che li ha visti rivaleggiare con nomi del panorama mainstream come Lady Gaga, Adele o Jovanotti, fino ad arrivare all'incredibile serie di sold out che ha contrassegnato il loro tour del 2011, con biglietti introvabili già settimane prima dei concerti e date raddoppiate in alcune delle più grandi città italiane. I quotidiani ne parlano, le grandi radio li inseguono, ovunque sembra essere scoppiata la Cani-mania. Era da tanto che in Italia non accadeva una cosa del genere, e forse non era mai accaduta in questi termini.


Per questo motivo il gruppo ha deciso di tornare sulla strada anche il nuovo anno, con una serie di date-evento che rappresentano l'ultima occasione di vedere la band senza volto sul palco, prima di una lunga pausa dall'attività concertistica.
Il loro è un live set infuocato, analogico e di grande impatto: I Cani sul palco non si risparmiano, ripropongono i loro brani in una nuova veste. Sono più diretti, incisivi e per nulla distaccati.