martedì 18 ottobre 2011

AltaVoz - la grande riapertura

Sabato 14 Gennaio
@ Rivolta P.V.C.
Via F.lli Bandiera, 45 - Marghera (VE)

Altavoz - La Grande riapertura
Evento Internacional De Musica Electronica

Dalle ore 20.00

Un evento completamente rivvovato

- Un ora in più di musica, dalle ore 20 alle ore 04!
- 8 ore di musica, video, installazioni e workshop dalle 20 alle 04.
- 4 sale
- Nuova sala live
- Nuova sala videoinstallazioni
- 4 ospiti internazionali
- 9 dj set - 6 live - 4 videointallazioni

Apertura cancelli ore 20.00
Ingresso 15 €

International Special Guests:

D'Julz
(Bass Culture / Ovum - Paris, FR)
http://www.myspace.com/d_julz

Luke Slater
(NovaMute / Peacefrog - London, UK)
http://www.myspace.com/thereallukeslater

We Love live
(BPitch Control - Firenze, ITA)
http://www.myspace.com/thereallukeslater

Lucy
(Stroboscopic Artefacts - Paris, FR)
http://www.residentadvisor.net/dj/lucy

Dj's & Lives:

Max D. Blas
(Waldliebe Familien / Time Has Changed - Venice, ITA)
http://www.myspace.com/maxdblas

Kaysand live
(Leftroom / Deep Moves - Vicenza, ITA)
http://www.myspace.com/kaysandchronicflakes

Autre live
(Ianus71 / Roundabout Sounds - Venice, ITA)
http://www.myspace.com/autrevenice

Alex Piccini
(Area Remote / Kosmophono - Venice, ITA)
http://www.myspace.com/alexpiccini

Leinad
(AltaVoz / The Frag - Padova, ITA)
http://www.myspace.com/shadowsyncdj

Madreima live
(MemMusic - Padova, ITA)
http://www.myspace.com/madriema

Bologna Violenta live
(Bar La Muetre / Grind Rec - Treviso, ITA)
http://www.myspace.com/nicolamanzan

Die Roh
(Clone Records - Venice, ITA)
https://www.facebook.com/dieRoh

Gladis
(Independent / Tag Club - Venice, ITA)
http://www.youtube.com/watch?v=58OGgCa7wQI

Riddim Guerrilla live
(Electronic Fog - Rovigo)
http://www.myspace.com/riddimguerrilla

Elix 
(Sherwood - Venice, ITA)

Visual Performances:

32gr Visuales
Lumacake
Eyedrop
Vj Flux

D'Julz
D'julz inizia la carriera di dj nel 1992 e raggiunge molto velocemente una maturità tecnica e stilistica sorprendente, tanto da essere considerato uno dei migliori artisti francesi già alla metà degli anni 90'. Proprio in questo periodo inaugura il suo party mensile "Bass Culture" al Rex Club, dove oltre al piacere di invitare djs di fama mondiale, ha la possibilità di sperimentare nuove sonorità.
Nel 2000 nasce il D'Julz produttore che firma EP e remixes per etichette del calibro di Ovum, 2020 Vision, Klang, Intacto, Circus Company, Rekids, Mobilee, Soma, Dessous, suonate da artisti come Josh Wink, Locodice, Villalobos, Laurent Garnier, Carl Craig, Derrick Carter, Steve Bug, Ivan Smagghe e moltissimi altri. E' sorprendente l'eleganza e la classe con cui infiamma il dancefloor mentre lo è un po' meno il fatto che sia ospite fisso dei migliori clubs del pianeta: dal Womb al Panorama Bar, passando per lo Space di Ibiza, fino ad arrivare al Fabric, Goa e Back 2 Basic tanto per citarne alcuni.

Luke Slater
Luke Slater è considerato uno dei dj/produttori piu' affermati della scena techno-elettronica mondiale. Nella sua carriera discografica ha dato vita a progetti di grande prestigio utilizzando vari pseudomini come Clementine, legato al suo primo contratto con D- Jax records, oppure il progetto Planetary Assault Systems uscito su Peacefrog records nel 1993, che lo porto' a diventare il messaggero inglese del sound techno Detroit. I suoi DJ set, ricercati ed eleganti, costituiscono la quintessenza dell'arte di Slater. Nato a St. Albans, Hertfordshire, InghilterraSi ? avvicinato alla musica attraverso I primi esperimenti con suoni e rumori sul vecchio registratore a bobina di suo padre, piuttosto che attraverso qualche affinità verso una particolare subcultura musicale, Slater cominci? a definire il suo stile durante il 1989 sulla nuova etichetta Jelly Jam, omonima del negozio di dischi di Brighton dove lavorava a quel tempo. Con il suo legame con Peacefrog Records nel 1993, e l'ulteriore cambio di nome con Planetary Assault Systems, il nome di Slater divenne presto conosciuto e apprezzato.
Il suo stile cominciò quindi a prendere piede durante il 1993/4: "Cominciai a capire che non puoi fare tutto, stavo cominciando a perdere di vista ciò che originariamente intendevo fare in primo luogo." Dopo aver preso un po' di tempo per dedicarsi al suo studio ed al suo lavoro come deejay, Slater è ritornato nel 1997, con Freek Funk (Novamute), registrato nel suo studio di casa a Crawley, Sussex. Con Freek Funk, Slater realizzò qualcosa a cui aspirerebbero in tanti - un album altamente completo e variabile, unico ed accessibile, che contribu? ad allargare i confini molto pi? degli altri. I successivi esperimenti con l'electro e la breakbeats hanno avuto un grande effetto sul pubblico, che continua a seguire e rispettare questo artista.Dopo Wireless (Novamute, 1999), seguirono i due volumi di All Exhale (Mute, 200), che si possono considerare la quintessenza dell'arte di Slater, specialmente lo spettacolare Futureshock. Alright On Top (Mute, 2002) è il suo ultimo lavoro, che contiene anche la voce di Ricky Barrows.

We Love
We Love are Giorgia Angiuli (a.k.a Metùo), music performer and collector of fragrances and Piero Fragola (a.k.a. Werk Design), graphic designer and videoartist. The project started on a cold winter day in 2009. On returning from their holidays, they randomly met music producer and remixer Marco Palazzo (a.k.a. Keith) in a railway station; a collaborative project soon began, resulting in their first and homonymous album on BPitch Control.
The band’s acoustic and electronic instruments charm with their bichromatic, black and white allure: a vintage heart-shaped guitar, a contemporary design self-made midi controller (which was sponsored by italian I&S furniture and fashion design company), a drum machine and two keyboards, complementing Piero and Giorgia’s voices.
Their objective is to explore the relationship between various forms of aesthetic expression, such as sound, visual art, fashion and design. We Love are not “just another electro band”, their consistent collaboration with professional artists has produced original performance pieces.
The band’s bichromatic video art provides the backdrop for their amazing live sets, which are embellished by romantic and evocative contemporary style clothes and masks. Art visuals caress the stage set with luminous random movements, as in a stream of consciousness gushing out of everyday life.
Actions rapidly take place one after another, and one often feels overwhelmed by countless fleeting external stimuli as blank sheets of paper vanishing into nothingness. In an innermost dimension of vision, there is always something which prevents us from being transparent: love.

Lucy
Lucy, vero nome Luca Mortellaro, nasce a Palermo nel 1983. Dapprima si trasferisce a Parigi, per poi migrare verso Berlino, dove matura la decisione di dedicare la sua vita alla musica elettronica.
Nel 2010 lancia la propria etichetta, Stroboscopic Artefacts, una piccola boutique della techno di qualità che fa subito breccia nel circuito degli addetti ai lavori; dj come Ben Klock, Chris Liebing, Marcel Dettmann e Luke Slater suonano costantemente le tracce provenienti dalla label.
L'anno successivo Luca da alla luce il suo primo album, "Wordplay for working bees", una gemma di Idm e Techno che entra di diritto nella classifica dei migliori album dell'anno.
Questa volta non solo i dj a celebrare l'ottimo lavoro, ma soprattutto riviste e webzine come De:Bug, Groove, Fact, Little White Earbuds ecc.Oltre alle sue ottime capacità da produttore, Luca dimostra di essere un vero talento anche nel djing, suonando ogni settimana in clubs e festivals come Berghain, Club to Club, Corsica Studios, Fuse, Sonar e moltissimi altri.

Link Utili:
www.rivoltapvc.org
www.altavoz.org
Fb Altavoz
Evento facebook