venerdì 28 settembre 2012

Carovana "VIK Gaza to Italy" + Esibizione Parkour

Sabato 06 Aprile @ Centro Sociale Rivolta
Via F.lli Bandiera, 45 - Marghera (VE)

Ass. Ya Basta!, Ass. Sport alla Rovescia, Palestra Popolare Rivolta & Uisp  
in collaborazione con Krap presentano:

Ore 15.30 > Presentazione della carovana "From Gaza to Italy" 

con i ragazzi di Gaza e Luca Bertolino di Ya Basta!

a seguire Proiezione di "Free Running Gaza".
Nel campo per i rifugiati Khan Younis a Gaza, Mohammed e Abdullah hanno trovato un modo per evadere dalla loro quotidianità segnata dalla guerra attraverso il Parkour, una disciplina appresa dai video su YouTube e che rappresenta la metafora delle loro vite, volte a superare il frazionismo politico e religioso, la violenza e la militanza. Attraverso internet i due ragazzi si tengono in contatto con una comunità mondiale di free runners, un modo per uscire dall’isolazionismo creato dall’occupazione israeliana. Due adolescenti di Gaza sono alla prova con le loro abilità fisiche per riuscire a superare i confini imposti dall’assedio di Gaza.

Documentario presentato nell'edizione 2012 del "Terra di tutti film Festival"

Ore 17.00
> Esibizione di parkour

a seguire aperitivo a cura dell'Osteria "la Rivoltella" 


Ingresso gratuito

 Il 30 Marzo giungerà a Roma - Prima tappa di un viaggio in Italia - il convoglio "VIK Gaza to Italy" organizzato dal Centro Italiano di scambio culturale VIK di Gaza.
Il convoglio, organizzato dal Centro Italiano di Scambio Culturale "VIK", sarà presente in Italia sino al 15 aprile e sarà costituito da rappresentanti delle associazioni culturali di Gaza attive nei campi delle arti figurative, della musica, della danza, dello sport (Parkour), della comunicazione e del cinema, nonché da giovani intellettuali impegnati nel campo della ricerca filosofica.

Testimonierà in Italia "la ricchezza culturale" della popolazione della Striscia di Gaza., che ancorché assediata e sottoposta a continui attacchi militari mantiene integra la propria vitalità.

Per questo motivo il 6 aprile abbiamo deciso di organizzare un incontro anche al Centro Sociale Rivolta.