mercoledì 19 marzo 2014

29 MARZO: VENEZIA È ANTIFASCISTA

Da sei mesi la nostra città, Venezia, è oggetto di una sistematica campagna di provocazioni orchestrate da gruppi neofascisti.
Obiettivo dichiarato di iniziative estranee al tessuto cittadino sono le scelte dell’Amministrazione comunale nel campo delle politiche per l’inclusione sociale, per il diritto alla casa e per i diritti civili. Particolarmente odiosi sono gli attacchi personali, sessisti ed omofobi, mirati a Camilla Seibezzi, delegata del sindaco per le politiche anti-discriminazione lgbtq.
Il vero oggetto dell’offensiva sono la tradizione e il presente di una città caratterizzata dall’apertura interculturale al mondo, una città cosmopolita e vocata all’incontro tra culture e genti differenti, una città rispettosa delle diversità e impegnata nella difesa e nella promozione di diritti umani, sociali e civili, per tutte e tutti.
Il tentativo è quello di radicare in questo territorio gruppi neofascisti, portatori di contenuti e di pratiche razziste, discriminatorie e violente, che qui non hanno mai trovato alcun spazio.
E’ inquietante come questa operazione si inserisca in un periodo di pesante sofferenza sociale, determinato dalla crisi che stiamo vivendo, e in un contesto europeo dove il riaffacciarsi di spinte nazionaliste e xenofobe, reazionarie e antisemite, ha già prodotto tragiche conseguenze.
Per il prossimo 29 marzo, la formazione esplicitamente neofascista “Forza Nuova” ha annunciato “marceremo su Venezia” e, addirittura, ha richiesto di sfilare nei pressi del Ghetto. Questo annuncio rischia di produrre inaccettabili tensioni e violenze. Questa ulteriore aperta provocazione non può essere in alcun modo tollerata dalla città degna e democratica.
Chiediamo che Prefetto e Questore vietino le adunate di piazza annunciate da questi gruppi neofascisti e da chi li fiancheggia.
Invitiamo tutte le cittadine e i cittadini veneziani, la società civile, il mondo associativo, le forze sindacali e politiche democratiche a dar vita sabato 29 marzo ad un grande happening, una pacifica e determinata giornata di mobilitazione e di festa della città aperta e solidale, per i diritti e l’inclusione, contro ogni forma di razzismo, omofobia e discriminazione.
Per sottoscrivere l’appello, invia la tua adesione a: venezia.antifascista@gmail.com

Primi firmatari (in ordine alfabetico):


Giulia Albanese, ricercatrice e docente, Università degli studi di Padova
Pino Albanese, segretario Lega SPI Cgil Mestre
Giampietro Antonini, USB Unione sindacale di base
Marco Baravalle, curatore, SaLE docks
Luigi Barbieri, responsabile Centro Pace
Enrica Berti, ANPI Venezia Sette Martiri
Gualtiero Bertelli, cantautore
Chiara Bertola, critica d’arte e curatrice
Gianfranco Bettin, scrittore e sociologo, assessore comunale
Bruna Bianchi, docente, Università degli studi Ca’ Foscari
Andrea Bonifacio, segretario Venezia PRC Sinistra Europea
Sebastiano Bonzio, consigliere comunale PRC Venezia
Claudio Borghello, consigliere comunale e capogruppo PD
Marco Borghi, direttore IVESER Istituto Veneziano per la storia della Resistenza
Giuseppe Bortolussi, CGIA Mestre e consigliere regionale
Riccardo Bottazzo, ambientalista, direttore Eco-magazine.info
Annamaria Buroni, associazione Contromobbing
Beppe Caccia, ricercatore, consigliere comunale Lista “in comune”
Paolo Cacciari, lista L’AltraEuropa con Tsipras
Tommaso Cacciari, laboratorio occupato Morion
Carlo Campana, volontario Emergency
Federico Camporese, sociologo, coordinatore provinciale Sel
Alberto Cancian, Circolo Culturale 3 Agosto
Marta Canino, studentessa, collettivo Li.S.C. Università Ca’ Foscari
Capo, dj Tech, dj Rumble, Monk e Kaya, associazione writer Urban Code
Pierpaolo Capovilla, Teatro degli Orrori
Renato Cardazzo, segretario Veneto PRC
Giancarlo Carnevale, docente, già preside Facoltà di Architettura IUAV
Nico Casagrande, psichiatra, componente Consulta per la Salute
Felice Casson, senatore del Partito Democratico
Flavio Cogo, scrittore
Crez, Manekistefy e Rio, Adrenalink tattoo
Flavio Dal Corso, presidente della Municipalità di Marghera
Antonio Dedea, consigliere Municipalità di Marghera
Francesca Coin, ricercatrice e docente, Università degli studi Ca’ Foscari
Riccardo Colletti, segretario generale FILCTEM CGIL Venezia
Flavio Dal Corso, presidente della Municipalità di Marghera
Teresa Dal Borgo, segretaria CDLM CGIL Venezia
Massimo De Grandi, presidente ARCI provinciale Venezia
Barbara Del Mercato, traduttrice, copresidente associazione “In Comune”
Francesco Di Cataldo, PdCI provincia di Venezia
Laura Di Lucia Coletti, lista L’AltraEuropa con Tsipras
Mattia Donadel, consigliere comunale di Mira
Maurizio Enzo, presidente Municipalità Chirignago Zelarino
Fulvio Ervas, scrittore
Lia Finzi Federici, presidente ANPI Sette Martiri Venezia
Roberto Ferrucci, scrittore
Bruno Filippini, assessore comunale
Fulvio Filippini, consigliere Municipalità di Favaro
Marino Folin, docente di architettura, presidente Fondazione Venezia 2000
Marco "Furio" Forieri, musicista
Susanna Fort, insegnante Liceo Convitto Foscarini, Cobas comitati di base della scuola
Maria Luisa Frisa, critica, fashion curator, direttore corso di laurea Moda Università IUAV
Pierandrea Pea Gagliardi, Comitato per la restituzione dell’Arsenale a Venezia
Giordano Gamacchio, partigiano
Cristiano Gasparetto, architetto, vice presidente Italia Nostra
Cinzia Gatto, referente associazione Famiglie Arcobaleno per il Triveneto
Ilaria Gervasoni, Unione degli Universitari Venezia
Stefano Ghesini, ANPI Venezia Sette Martiri
Giacomo Guzzo, consigliere comunale “Federalisti e Riformisti”
Mario Isnenghi, storico e presidente IVESER Istituto veneziano per la storia della Resistenza
Simon Levis Sullam, storico, Università degli studi Ca’ Foscari
Roberto Longo, componente della Consulta per la scuola
Amos Luzzatto, già presidente della Comunità Ebraica di Venezia e dell’Ucei
Renata Mannise, insegnante Liceo classico Marco Polo, coordinatrice circolo Sel “P.P. Pasolini”
Sara Manzoni, Rete degli Studenti Medi
Franca Marcomin, Consulta delle Cittadine
Giulio Marcon, deputato indipendente Sel
Luciano Maroder, Unione Inquilini Venezia
Chiara Marri, delegata Politiche Sociali Municipalità di Venezia
Alberto Marzi, consigliere Municipalità di Mestre
Luciano Mazzolin, associazione Ambiente Venezia
Maria Teresa Menotto, presidentessa Consulta delle Cittadine, associazione Granello di Senape
Stefano Micheletti, insegnante Liceo artistico, Cobas comitati di base della scuola
Andrea Milner, associazione Giustizia e Libertà FIAP
Michele Mognato, deputato del Partito Democratico
Giorgio Molin, segretario FIOM CGIL Veneto
Roberto Montagner, segretario generale CDLM CGIL Venezia
Davide Momo Mozzato, presidente Cooperativa sociale Caracol onlus
Delia Murer, deputata del Partito Democratico
Mattia Orlando, coodinatore circolo SEL Mestre
Francesco Penzo, Comitato acqua bene comune
Paolo Peroni, presidente Circolo culturale S. Margherita
Paolo Peruzza, già parlamentare
Francesco Peverieri, Comitato Marghera libera e pensante
Pietrangelo Pettenò, consigliere regionale PRC Veneto
Angelo Pietrobon, genitore presidente Consiglio d’istituto Scuola primaria Grimani Marghera
Federica Pradella, Comitato No grandi navi
Andrea Renesto, consigliere comunale “Federalisti e Riformisti”
Mimmo Risica, medico Emergency
Marina Scalori, SPI Cgil Venezia
Gabriele Scaramuzza, consigliere comunale PD
Tiziano Scarpa, scrittore
Vittoria Scarpa, ADL cobas Venezia
Italia Scattolin, segretaria CDLM CGIL Venezia
Camilla Seibezzi, consigliera comunale Lista “in comune”, presidente Commissione Cultura
Andrea Tagliabracci, consigliere Municipalità di Favaro
Angiola Tiboni, pensionata, segretaria provinciale SPI Cgil
Gianluca Trabucco, consigliere comunale, membro coordinamento regionale PD
Luca Trevisan, segretario FIOM CGIL Venezia
Roberto Trevisan, Assemblea permanente contro il rischio chimico di Marghera
Michele Valentini, centro sociale Rivolta Marghera
Angela Vettese, docente, critica d’arte e curatrice, assessore comunale
Emilio Viafora, segretario generale CGIL Veneto
Franco Vianello Moro, presidente associazione Venezia United
Roberto Vitelli, ANPI Mestre
Monica Zambon, segretaria generale FILCAMS CGIL Venezia
Davide Zoggia, deputato del Partito Democratico
Maria Rosa Zomaro, ANPI Mestre