giovedì 9 giugno 2016

20/01 > Spettacolo "Welcome" di B. Casales

Venerdì 20 Gennaio @ Centro Sociale Rivolta
Via F.lli Bandiera, 45 - Marghera (VE)

Serata a sostegno della campagna #overthefortress

"Welcome" uno spettacolo di e con Beppe Casales
Musiche originali di Isaac de Martin

Ingresso 5 € a sostegno della campagna #overthefortress

Ore 19.00 Dibattito
parleremo di accoglienza e migrazioni con Beppe Casale e Andrea Gabrieli (attivista della campagna #overthefortress).

● a seguire (Ore 19.45 circa) Spettacolo "Welcome"

● Ore 21.00 Pizza a sostegno dei progetti solidali del Centro Sociale.
consigliato prenotarsi mandando sms o whatsapp al n. 3287082999

Il racconto che Beppe Casales porta in scena parte da Idomeni, dal muro che l'europa ha innalzato per fermare le migrazioni lungo la rotta Balcanica. Idomeni è stata per mesi il simbolo negativo e nefasto delle politiche migratorie europee ma dopo Idomeni l'attenzione è tornata a concentrarsi sul mediterraneo, su quei barconi e quelle migliaia di morti. Abbiamo raccontato per 2 mesi, con la campagna #overthefortress, come nel bene e nel male il sud Italia accoglie le migliaia di migranti che sbarcano sulle nostre coste. Ci svegliamo una mattina del nuovo anno con la morte di Sandrine e le forti proteste dei 1400 migranti ospiti nel "ghetto" di Cona, provincia di Venezia. Profondo nord.

“Welcome” è uno spettacolo sulle migrazioni umane. Quello che ha prodotto la guerra in Siria è stato definito il più grande movimento migratorio dopo la Seconda Guerra Mondiale. Io penso che il teatro non possa non raccontarlo. Perciò parto da Idomeni perché da qualche parte bisogna partire. Parto da Idomeni perché è diventato il simbolo di quello che sta succedendo da oltre un anno in Europa: un movimento di uomini donne e bambini che nel cercare pace trovano un muro, un confine chiuso. Parto da Idomeni perché è stato il più grande campo profughi d’Europa. È stato la vergogna dell’Europa. Uno schiaffo alla dignità dell’uomo." Lo spettacolo nasce dalla partecipazione di Beppe Casales alla campagna di solidarietà attiva e monitoraggio #overthefortress al campo di Idomeni e nei campi governativi greci, e dal sostegno di 85 produttori dal basso che hanno creduto nel progetto. Crediamo che questi passaggi storici non debbano essere raccontati solo attraverso la cronaca dei giornali e delle televisioni. Crediamo che il teatro possa restituire profondità di sguardo alle storie di questi esseri umani. Crediamo che il teatro sia una delle chiavi per capire chi siamo, e cosa sta succedendo intorno a noi.

"Idomeni si è sparsa ovunque. Idomeni è quel confine in cui la nostra vita si incontra con le vite degli altri. Idomeni è un luogo dove è possibile un incontro o uno scontro. Idomeni è una parte fondamentale della nostra vita. Dove siamo disposti a vivere realmente un'esposizione di noi stessi? Dove possiamo rivelarci agli altri senza paura del giudizio? Dove possiamo essere riconosciuti come esseri umani al di là di tutto? Idomeni è il confine tra la nostra vita privata e tutti gli altri esseri umani. Idomeni è il punto in cui inizia tutto. Tutto."

Trailer del film: http://bit.ly/2hUsNbg

Progetto finanziato da 85 produttori dal basso e realizzato in collaborazione con Teatri di Marzo e Fucina Underground. “Welcome” sostiene i progetti #overthefortress, Melting Pot Europa e Refugee Accommodation and Solidarity Space City Plaza – Atene

** L'immagine della locandina è di Tammam Azzam

Contatti:
mail: beppe.casales@gmail.com
web: www.beppecasales.com