Libera la parola


LIBERA LA PAROLA
Scuola di Italiano per tutti - Nessuno è illegale

Martedì e Giovedì dalle 19.00 alle 20.30

e inoltre ... Laboratori di Teatro e Danza

La nostra "Scuola senza tetti"

e altro da costruire ...


Le lezioni si svolgono presso il Centro Sociale Rivolta
Via F.lli Bandiera, 45 - Marghera (VE)

I NOSTRI CONTATTI:


liberalaparola.wordpress.com
liberalaparola@gmail.comTel.: 3492823942 o 3493611063

COME RAGGIUNGERCI: clicca qui

Vuoi collaborare al progetto come insegnante volontario?Vieni a trovarci nei giorni di lezione oppure contattaci!

E oltre alle lezioni ... eventi di sensibilizzazione, laboratori di danza e teatro, laboratori audio-visuali, laboratori di musica, supporto per la terza media, cene, tornei di calcetto, la nostra “Scuola senza tetti” e tanto altro da costruire...

La scuola è libera e gratuita per tutti/e! La scuola di italiano Liberalaparola si è costituita spontaneamente nel 2008 a partire dalla condivisione di idee e intenti su ciò che riguarda le pratiche di accoglienza dei migranti e il loro diritto a partecipare in prima persona ai processi di costruzione di una società aperta e antirazzista.
Venezia e soprattutto le aree di Mestre e Marghera sono i luoghi verso i quali molti uomini e donne provenienti da tutto il mondo portano con sé bisogni e istanze di natura culturale e sociale. Questo territorio ha dimostrato ancora una volta di saper rispondere alle politiche discriminatorie e razziste del Governo in tema di immigrazione sviluppando una serie di servizi rivolti ai migranti costruiti dal basso, Liberalaparola
è tutto questo. La scuola, infatti, lavora per la promozione dei diritti dei migranti, attiva forme di collaborazione e condivisione volte alla partecipazione di tutti e tutte con lo scopo di coinvolgerli nella messa in rete delle competenze ed esperienze: studenti, insegnanti, operatori del sociale, lavoratori uniti dall'esigenza di contrastare le tendenze xenofobe e i pregiudizi che penalizzano soprattutto quegli individui costretti a vivere un’esistenza precaria e instabile.